Domenica 23 ottobre 2022 – Il museo del vino a Castiglione in Teverina

L’interno del museo del vino

MUVIS (Museo del Vino e delle Scienze agroalimentari)

Appuntamento al binario 1 Est (come previsto) della stazione Termini in tempo per prendere il treno 4098 RV diretto a Firenze in partenza alle 9:02, che prendiamo fino alla stazione di Orvieto, con biglietti già fatti. Lo stesso treno si può anche prendere alla stazione Tiburtina alle 9:12.

Percorso: Orvieto Scalo – Tordimonte – Castiglione in Teverina – Alviano Scalo / km 28; 280 m di dislivello totale.

Opzionale: Lago di Alviano: 2,3 + 2,3 = 4,6 km in più di A/R pianeggiante (decideremo sul posto).

Il MUVIS [tratto dal sito web: www.muvis.it]

Il MUVIS “Museo del Vino e delle Scienze Agroalimentari” è il più grande museo nel suo genere d’Europa con 2000 m² di spazi espositivi, è situato nel cuore del borgo di Castiglione in Teverina, facente parte dell’Associazione Nazionale “Città del Vino”

Il museo è inserito all’interno del vasto ed articolato complesso produttivo dei Conti Vaselli ovvero in una grande cantina distribuita su 5 piani (1° piano, piano terra e 4 piani sotterranei), non più in uso da quasi 20 anni. Il percorso è una discesa nella collina alla scoperta della produzione vinicola “di ieri”.
Si scende per 27 metri sino a raggiungere la “Cattedrale” (al -4) in cui è possibile ammirare gigantesche botti del diametro di tre metri.

L’allestimento è mirato al pieno coinvolgimento ed “all’immersione” del visitatore attraverso le foto, video, racconti, strumenti, macchinari e gigantografie nel mondo di vino, dell’agroalimentare, di produzione vinicola e storia locale.

Accanto alle tracce materiali ed immateriali del mondo contadino e delle vicende storiche ed umane delle Cantine Vaselli sono stati “messi in scena” con installazioni scenografiche, gli aspetti della produzione e della tradizione vinaria nel territorio della Teverina, accanto ai grandi temi di più ampio respiro culturale che il vino suggerisce.

La Visita:

Lingresso al museo è di 6 €, ma al fine di completare la visita dei prodotti vinicoli, non può mancare la degustazione dei vini, che si può fare con un pranzo/degustazione dei vini al costo di 12 € con la formula: “3 vini della Teverina + prodotti tipici salati”.

A tal fine è importante fare la prenotazione.

Opzioni: Oltre al piccolo borgo/castello di Tordimonte, lungo la prima parte del percorso, al termine del percorso abbiamo la possibilità di raggiungere anche l’Oasi del WWF di Alviano, sul lago omonino, specchio d’acqua artificiale di 500 ha che si è creato in seguito alla realizzazione della diga del 1963 lungo il Tevere, a valle dell’altro lago più grande di Corbara.

Ritorniamo dalla stazione di Alviano a Roma Termini, con il treno 4107 delle ore 17:46.

Costi: Treno: €8,60 (andata) + €7,20 (ritorno) + €3,50 (giornaliero bici). Museo: €6. Pranzo: €12. Assicurazione/contributo: €3 (soci) o €5 (non soci).

Raccomandazioni:

  • Bicicletta in ordine, ruote gonfie e ingranaggi funzionanti (cambio, deragliatore, freni…).
  • Camera d’aria di ricambio con attrezzi e/o bomboletta.
  • Borraccia per l’acqua.
  • Mascherina.

Prenotazione: Obbligatoria entro il 18/10/2022. Rispondere a questa mail. I prenotati saranno aggiunti ad un gruppo WhatsApp creato appositamente per l’evento per lo scambio di informative e foto, senza intasare il gruppo WA principale dell’associazione.

Guida: Romano Puglisi

e-mail: romano.pg55@gmail.com, tel./wa: 345 399 0199

Domenica 16 ottobre 2022 – Il verde a Roma: il parco dell’Appia antica

Come Goethe più di due secoli fa, immortalato nel famoso quadro di Tischbein, domenica prossima faremo un giro insolito nel verde del parco dell’Appia antica, zigzagando tra antiche vestigia romane e squarci incontaminati di campagna romana.
Partiremo dalla fermata della Roma-Lido (ora si chiama “MetroMare“) “Basilica San Paolo” e, passando attraverso la tenuta di Tor Marancia, arriveremo sulla Via Appia antica all’altezza del Circo di Massenzio. Dopo Campo di Bove e la tomba di Cecilia Metella usciremo dalla vecchia consolare per raggiungere il seicentesco Casale delle Vignacce, costruito su resti romani.
Poi vedremo l’area del progetto “Arboretum” (mai sbocciato, letteralmente…), il Mausoleo di Sant’Urbano e Tor Carbone.
Il giro continuerà con la villa che fu nido d’amore di Roberto Rossellini e Ingrid Bergman (oggi Istituto Alberghiero) e con il casale che ospitava gli operai della Cava Fabretti (essendo su terreni privati, vedremo la cava in un video).
Ritorneremo sulla Regina Viarum all’altezza del Casale di Santa Maria Nova, che ora fa parte del complesso della Villa dei Quintili, e dopo un paio di bellissimi affacci su resti di acquedotti e di edifici romani, arriveremo all’altezza del GRA. Passeremo sopra il tunnel del Raccordo, rituffandoci nel verde della campagna romana e, sottopassando la ferrovia e il GRA, arriveremo sull’Ardeatina per Via delle Cornacchiole.
Dopo poche centinaia di metri tra Ardeatina e Via di Torricola e una breve salita, rieccoci ad attraversare un pianoro coltivato con spettacolare vista a 360°!
Da qui una ripida discesa e una abbordabile salita ci riporteranno su Via di Tor Carbone e, passando per il vecchio Dazio e la stupenda strada tra gli ulivi dell’Istituto Agrario, arriveremo alla stazione “Laurentina” e alla metro che ci riporterà a Eur Magliana per riprendere il treno.

Percorso e difficoltà: Il percorso è di circa 35 km e si svolge principalmente su strade non asfaltate. Non adatto a bici da corsa e citybike con ruote sottili. Ci sono 6 brevi salite, alcune delle quali mediamente impegnative.

Appuntamento: Domenica 16 ottobre 2022 alle 9.20 alla fermata “San Paolo Basilica“, davanti al bar “Desideri”.

Rientro a Ostia con metro da Laurentina + treno Roma-Lido previsto per le 13.30.

Prenotazione: inviare una mail a info@ostiainbici.it.

Attenzione: L’uscita verrà rimandata con condizioni meteo avverse. Verrà formato un gruppo WhatsApp per tenersi in contatto e si verrà avvisati in caso di rinvio.

Materiale informativo: sarà distribuito a tutti i partecipanti. Materiali video/fotografici verranno inviati via WhatsApp: per riceverli, indicare il proprio numero telefonico.

Raccomandazioni:

  • Bicicletta in ordine, ruote gonfie e ingranaggi funzionanti (cambio, deragliatore, freni…).
  • Camera d’aria di ricambio con attrezzi e/o bombolette.
  • Borraccia per l’acqua e un frutto/snack.
  • Mascherina.

Costi: 3 € per i soci (5 € i non soci) per assicurazione e contributo all’associazione.

Capigita: Romano V.Angelo A.

Domenica 2 ottobre 2022 – Le terre di Enea da Torvaianica a Pratica di Mare

Appuntamento alle ore 8.30 alla rotonda (alla fine della C.Colombo) oppure alle 9.30 alla rotonda di Torvaianica. Ritorno previsto ore 13.30.
Faremo un itinerario un pò diverso dalla solita Via del Mare, raggiungeremo Pomezia con una breve sosta ai resti della villa romana di Via Siviglia a Torvaianica.
Visiteremo il museo Lavinium (gratuitamente) dove ci aspetta una guida e materiale cartaceo (totalmente gratuito) con la possibilità di espandere la visita anche all’Heroon di Enea e all’area dei 13 Altari.
Per informazioni preventive: Museo Lavinium.

Attenzione: L’uscita verrà rimandata con condizioni meteo avverse. Verrà formato un gruppo WhatsApp per tenersi in contatto e si verrà avvisati in caso di rinvio.

Raccomandazioni:

  • Bicicletta in ordine, ruote gonfie e ingranaggi funzionanti (cambio, deragliatore, freni…).
  • Camera d’aria di ricambio con attrezzi e/o bomboletta.

Costi: 3 € per i soci (5 € i non soci) per assicurazione e contributo all’associazione.

Prenotazione: Obbligatoria (per avvertire il museo). Inviare una email a info@ostiainbici.it

Guida: Adriana C.

Sabato 24 settembre 2022 – Da Ostia all’Eur off-road

Uscita spostata da Domenica 25 a sabato 24 per maltempo previsto.

Un’uscita che si svolge tutta tra la via Ostiense e la Cristoforo Colombo, lungo sentieri anche disagevoli, piste ciclabili e strade a traffico ridotto, e che ci condurrà fino al laghetto dell’Eur.
Un tragitto abbastanza breve (meno di 30 km), ma affrontabile a velocità molto bassa.
Affronteremo 5 salite non molto impegnative e un paio di discese da mani sui freni.
L’uscita sostituisce quella in calendario (Passaggio a Nord-Ovest) a causa della chiusura temporanea della Riserva dell’Insugherata.

Il percorso:
Passeremo per Via del Circuito, fino al primo curvone, poi entreremo, superando in scioltezza due piccoli ponticelli su altrettanti fossi, nel comprensorio “La Lingua Aurora”.
Superata Via del Canale della Lingua, entreremo nel bel parco di “Nuova Palocco”, per riuscire su Via dei Pescatori con la sua gobbosa pista ciclabile.
Poi gireremo a sinistra lungo il Canale Palocco fino a Via di Macchia Saponara: andremo 50 metri a destra e poco dopo ancora a destra nel quartiere “Madonnetta”. Due grandi strade senza traffico ci porteranno all’ingresso del Parco della Madonnetta.
Il bel percorso in salita (la prima) lungo il parco arriva fino alle Terrazze del Presidente: da qui entreremo nel quartiere “Axa Malafede”, passando per il Parco di Villa Fralana.
Usciremo dal quartiere prendendo un bel sentiero panoramico che porta davanti all’ingresso del Camping “Fabolous Village”.
Tenendoci a destra del camping, scenderemo con la massima attenzione (mani sui freni) fino al Fosso di Malafede.
Da qui risaliremo (seconda salita) fino alla parte più alta di Vitinia con il panoramico Giardino di Lagosanto.
Poi una nuova ripida discesa (ancora mani sui freni) fin a Via di Mezzocammino, dove affronteremo l’unico e breve tratto di strada in cui bisogna stare attenti al traffico.
Entreremo quindi (terza salita), attraverso la Porta di Lupo Alberto, nella bellissima pista ciclabile del nuovo comprensorio “Mezzocammino”, con i tanti parchi dedicati agli eroi dei fumetti.
Faremo una pausa-cappuccino sul terrazzo sopra Piazza Andrea Pazienza con le grandissime riproduzioni su maiolica dei personaggi più famosi dei comics.
Riprenderemo il nostro percorso sottopassando il GRA (quarta salita) e arrivando al Torrino: qui, parco parco, giungeremo alla rotatoria di Via di Decima.
Un altro sentiero nel verde ci porterà ad attraversare Viale della Grande Muraglia per entrare nel Parco del Casale che risaliremo (quinta salita) fino al punto panoramico di Via Tirana.
Da qui scenderemo fino al Velodromo e al laghetto, che circumbicicleremo fino alla stazione metro Eur Fermi: prendendo la metro fino a Eur Magliana, ci ritroveremo sul binario della Roma-Lido per tornare, stanchi ma soddisfatti, a Ostia.

Appuntamento: Sabato 24 giugno 2022 alle 9.30 al bar “Al Dollaro”, nella pineta di Castel Fusano, all’inizio del Viale della Villa di Plinio.
Rientro a Ostia con metro + treno Roma-Lido previsto per le 13 – 13.30.

Prenotazione: gradita.

Attenzione: L’uscita verrà rimandata con condizioni meteo avverse. Verrà formato un gruppo WhatsApp per tenersi in contatto e si verrà avvisati in caso di rinvio.

Raccomandazioni:

  • Bicicletta in ordine, ruote gonfie e ingranaggi funzionanti (cambio, deragliatore, freni…).
  • Camera d’aria di ricambio con attrezzi e/o bomboletta.
  • Borraccia per l’acqua.
  • Mascherina.

Costi: 3 € per i soci (5 € i non soci) per assicurazione e contributo all’associazione.

Capogita: Romano V.