15 maggio 2016 – Il parco di Veio e la pista di M.Mario

15 maggio 2016

Il parco di Veio e la pista di Monte Mario

L'anello del parco di Veio
 
Domenica 15 maggio. Una interessante escursione nel Parco di Veio, a visitare il tempio di Apollo, la cascata della Mola e i suggestivi paesaggi del Parco. Dopo i 7 chilometri di natura, in bici verso Roma, lungo la via Trionfale, fino alla nuova pista ciclabile di Monte Mario, che percorreremo interamente. Un po’ di strada all’interno di Roma per sbucare sul Tevere dove ci allacceremo alla pista sull’argine per ritornare a Piramide ed ammirare i murales di Kentridge, prima che svaniscano.
34 chilometri in tutto, tutti in pianura. Qualche strada bianca, all’interno del Parco, percorribile anche con le normali biciclette. Qui la scheda stampabile.

Che cos’è il Parco di Veio

Il Parco Naturale Regionale di Veio, con i suoi 14.984 ettari, è il quarto parco per estensione del Lazio ed è stato istituito alla fine degli Anni ’90 (legge regionale n. 29 del 1997). Si estende a nord di Roma tra la via Flaminia e la via Cassia e comprende il cosiddetto Agro Veientano, in un territorio dove le componenti naturalistiche e storico-culturali si fondono in un paesaggio di particolare valore. Nel Parco sono presenti nove Comuni: Campagnano di Roma, Castelnuovo di Porto, Formello, Magliano Romano, Mazzano Romano, Morlupo, Riano,Sacrofano ed il XV° Municipio del Comune di Roma; quest’ultimo con una superficie di 7.000 ettari ricopre quasi la metà dell’area protetta.
Il Parco si inserisce nel settore nord della capitale andando a lambire il confine della Riserva Naturale dell’Insugherata. A ovest confina con il Parco Naturale di Bracciano – Martignano e a nord con il Parco Naturale della Valle del Treja.
Questa cintura verde intorno a Roma produce un effetto mitigante sul clima e garantisce una continuità dell’ambiente naturale, a tutela della biodiversità. Il Parco di Veio, pur avendo subito in passato processi di urbanizzazione, risulta nel complesso ancora integro ed ha quindi conservato un elevato valore paesaggistico.
() 

La pista di Monte Mario

La ciclabile Monte Mario è la nuova pista ciclopedonale di Roma nord. Il percorso segue l’antica ferrovia dei Papi, la Viterbo-Roma, ora sostituita dall’attuale Fr3 e unisce le colline di Torrevecchia e Balduina, con il centro della città.
La pista percorre una zona piena di verde, ed è corredata di fontanelle e pista di pattinaggio. A fine ciclabile percorrendo atre poche centinaia di metri si raggiunge Monte Ciocci da cui è possibile ammirare la zona di San Pietro.
Il percorso si estende per una lunghezza di 7 Km e non è mai troppo ripido per le salite e le discese.
 
Appuntamento:
Stazione Porta San Paolo (Piramide) ore 9:00 per prendere il treno regionale 21928 da Ostiense a La Storta-Formello delle 9:22 (arrivo a La Storta-Formello ore 10:03). I biglietti verranno fatti direttamente in stazione.
Per chi viene da Ostia: appuntamento a Lido Centro per il treno delle 8:30
Il ritorno è previsto a Piramide intorno alle ore 16:00, per cui il pranzo è al sacco o da procurarsi al momento.
 
Costi:
Treno: tariffa urbana (1€+1€ per la bici). La visita al sito archeologico del Santuario di Portonaccio (tempio di Apollo) ha un costo di 2€.
La gita è aperta a tutti: per i soci la quota di partecipazione è di 2€ che coprono il costo dell’assicurazione FIAB. Per tutti gli altri è di 5€, comprensivi dell’assicurazione FIAB e di un rimborso per le spese organizzative ed il materiale informativo.
Per chi desiderasse iscriversi all’associazione, il costo della quota associativa annuale è di 25€, 20€ per i nuovi iscritti, 15 i familiari e 5 i soci Junior.
Si consiglia di dare comunicazione della propria partecipazione, per fare in modo che si venga avvisati dell’eventuale cancellazione della gita per qualsiasi motivo.
 
Per info e prenotazioni:
Angelo 3404831006

Roberto: 3296145244