5 dicembre 2010 – Comunicato FIAB

5 dicembre 2010

Comunicato CPC

Ancora un grave incidente a funestare una giornata festiva che alcuni ciclisti amatoriali avevano scelto per la loro consueta escursione.

Il genocidio continuo di pedoni e ciclisti miete altre otto vittime.

Come il set di un film dell’orrore gli otto lenzuoli bianchi ricoprono la statale 18 nelle vicinanze di S. Eufemia di Lamezia Terme.

E’ inutile fare un elenco di tutti i morti sulle strade italiane causate dagli automobilisti, come è inutile appellarsi a chi è preposto a ridisegnare le regole di Sicurezza stradale che possano prevenire incidenti di questa gravità.

L’Italia è ancora all’anno zero in tema di tutela della sicurezza dell’utenza debole.

Finchè l’automobile sarà al centro dell’attenzione di cittadini ottusi e governanti insipienti dovremo purtoppo fare i conti con questi episodi. Gli stessi vanificano il lavoro di tante associazioni che nel quotidiano lottano proprio per la sicurezza delle strade in ambito cittadino, scontrandosi sempre con amministrazioni sorde preoccupate solo di non limitare lo spazio alle automobili per mantenere voti spesso macchiati di sangue.

Ci uniamo al dolore delle famiglie e auspichiamo che episodi come questi facciano riflettere chi di dovere.

FIAB (federazione italiana amici della bicicletta )