20 novembre 2009 – Comunicato sul Bike Sharing a Ostia

Comunicato di Ostia in Bici XIII – Fiab

In relazione al servizio di Mara Azzarelli sul TG di Canale10 del 19 novembre 2009 sul BIKE SHARING a OSTIA

È bello credere di stare in Europa ma sic!!! Non si può pensare che un servizio funzioni se gli amministratori non fanno niente per sostenere certe iniziative.

Manutenzione: un furgone Atac con un meccanico dovrebbe occuparsi della manutenzione ecco i risultati!!

La Card (Tessera) ad Ostia si acquista solo nelle delegazioni ACI, che nessuno sa dove si trovano non lo sanno gli alberghi e non sta scritto da nessuna parte neppure presso le postazioni stesse. Non dovrebbero trovarsi alle Stazioni, al punto Info turistico e in Municipio.Per tre diversi tipi di utenza 1- Passeggeri metro 2-turisti residenti negli alberghi, 3- Cittadini.

Le cose buone non funzionano se non si predispongono azioni di sostegno come per esempio:

  • Un Mobility Manager per organizzare, promuovere e indirizzare verso un diverso modo di muoversi in ambito urbano.
  • I Dissuasori di velocità ed attraversamenti protetti per una maggiore sicurezza dei ciclisti.
  • L’Individuazione di itinerari continuativi a basso traffico con segnaletica adeguata e con i punti di aggregazione.
  • Ma soprattutto favorire e non interdire (vedi Piazza Anco Marzio) la mobilità ciclabile urbana. Dissuadere dall’utilizzo della macchina in città.

Cordiali saluti

Per Ostia in Bici XIII-Fiab Alemanno Barsocchi