15 settembre 2009 – Rifacimento ciclabile Tevere: bene, ma…

Rifacimento ciclabile Tevere: bene, ma…

L’annuncio dell’ Assessore all’ Ambiente del Comune di Roma De Lillo relativo all’avvio dei lavori di rifacimento della pista ciclabile sulla banchina del Tevere, dove verrà realizzata un’apposita ‘soletta’ liscia per consentire ai ciclisti di percorrerla in condizioni migliori, è certamente da accogliere molto positivamente.

Ora c’è da augurarsi che i lavori terminino al più presto e che per l’estate 2010 la sponda destra del fiume possa finalmente diventare una via ciclabile percorribile senza difficoltà da tutti i ciclisti romani.

A tal proposito si ricorda che il progetto già nella passata consiliatura aveva presentato forti problematiche tecniche, nonchè vincoli per la tutela del paesaggio che ne avevano fortemente rallentato la realizzazione. Si erano anche predisposti specifici test sui materiali da utilizzare visto il rischio di fragilità per un opera molto esposta alle condizioni metereologiche e ai realtivi livelli di altezza del fiume. Si ricorda all’Assessore De Lillo che laddove non si rende noto, oltre all’ importo complessivo delle risorse impiegate per i lavori, il tipo di intervento che si vuole realizzare il rischio di inutile sperpero di risorse pubbliche può essere enorme.

Su questo si spera che l’Assessore voglia fornire maggiori elementi ma soprattutto far tesoro delle esperienze del passato che sono il frutto del lavoro di tecnici qualificati e delle competenze/conoscenze di tanti ciclisti romani, organizzati e non, che quotidianamente usano la bicicletta come mezzo di trasporto in città.

15 settembre 2009