12 luglio 2009 – Cronaca di Bicivagando…tra le acque di Roma

12 luglio 2009

Bicivagando tra le … Acque di Roma. La cronaca.

Le acque di Roma: un obiettivo ambizioso.

D’altro canto, però quando penso alle uscite che facciamo insieme penso a qualcosa in divenire, ad un inizio che può portare in un vicolo cieco o aprire nuove prospettive e creare nuove curiosità restando sempre e comunque un arricchimento.

Credo, anche se non spetta a me dirlo, che la passeggiata di domenica ci abbia dato qualcosa anche se, dobbiamo riconoscerlo, abbiamo avuto un grande aiuto: Roma con i suoi odori, i suoi suoni, le sue meraviglie che, come un caleidoscopio, riescono sempre a mostrarci un aspetto nuovo, un particolare che ci era sfuggito, un’emozione diversa. Per me lo è stato nel momento in cui percorrevamo i vicoli intorno a piazza Farnese ed il suono delle campane, come argento liquido, ci raggiungeva e ci avvolgeva. Una sensazione bellissima ed unica: so già che la prossima volta ci sarà qualcosa di diverso a stregarmi.

Avrei finito ma vorrei aggiungere solo un breve commento: forse a volte non ci rendiamo (o non mi rendo) conto a sufficienza del patrimonio rappresentato dal nostro modo di stare insieme, anche perché l’abitudine, come sempre, nasconde e maschera. Chi, come è capitato Domenica, si è unito a noi per la prima volta è stato colpito dalla solidarietà e dall’aiuto reciproco che ci si presta volta per volta all’interno del Gruppo. Forse è normale e forse non lo è: è però sicuramente un patrimonio che ci appartiene.

Grazie a tutti e spero a presto,

Gianfranco