13 marzo 2009 – Bike sharing romano addio, servizio al capolinea

Con molta tristezza riportiamo…

Bike sharing romano addio, servizio al capolinea

da un articolo odierno di metro news italia

Ancora un giorno. Alle 23 di domani la società spagnola Cemusa sospenderà “Roman bike”, il servizio di bike sharing a Roma. La decisione è stata presa «suo malgrado – si legge in una nota – dalla multinazionale spagnola dopo tre mesi in regime di proroga che non hanno portato ad una transitoria o definitiva regolamentazione contrattuale del rapporto con il Comune».

In altre parole il servizio, inaugurato il 13 giugno 2008 e nato, in via sperimentale, solo per sei mesi, dal giorno della scadenza avrebbe dovuto essere regolamentato contrattualmente (visto che la Cemusa lo gestiva gratuitamente) o cessare. Invece no. Dopo la scadenza è andato avanti in regime di proroga. «Il Comune – conclude la Cemusa – ha avuto nove mesi per avviare o indire una gara pubblica o prospettare una soluzione al mantenimento del servizio, con o senza Cemusa, la quale si trova oggi nell’impossibilità di garantire ai cittadini romani il proseguimento del bike sharing ».

Il sindaco Alemanno, davanti al fatto compiuto, ha detto «ho chiesto al presidente dell’Atac, insieme agli assessorati all’Urbanistica e all’Ambiente, di occuparsi del bike sharing, in modo da preservare l’offerta e implementarla». Intanto da domani le bici condivise saranno sospese. E pensare che le duecento biciclette con cui il servizio debuttò avrebbero dovuto diventare ventimila alla fine del 2008.

METRO NEWS ITALIA