12 novembre 2007 – Ciclabile di Roma CHIUSA!

12 novembre 2007

Il municipio XX delibera la chiusura parziale della ciclabile del Tevere a Roma

Roma – Con un atto di una gravità inaudita, il presidente del XX Municipio chiude 11 km. di pista ciclabile per motivi di sicurezza. Il tratto corrisponde anche all’unica possibilità di uscita verso nord e che segue il corso del Tevere.

Come abbiamo già avuto modo di sostenere per il tratto verso sud, la sicurezza si garantisce anche con la maggiore frequentazione e che la stessa è anche determinata dal maggior numero possibile di entrate/uscite come pure da una adeguata segnaletica ed informazione e controllo suglii insediamenti abusivi.

Alemanno Barsocchi – Ostia in Bici XIII -Fiab



COMUNICATO STAMPA del Coordinamento Roma Ciclabile

Il Presidente del XX° Municipio ha fatto un Abuso d’Ufficio e Usurpato le Funzioni Pubbliche art.323 e 247 del Codice Penale:
“Chiudendo la Pista Ciclabile che collega Roma da Nord a Sud per 35 Km circa”.

La Delega sulle Ciclabili a Roma è del Dipartimento Ambiente, è l’autostrada delle Ciclabili a Roma, consente di raggiungere i posti di Lavoro, Scuole, pertanto, si ravvisa anche l’interruzione di pubblico servizio; con quale autorità si arroga tale competenza, forse perché Lui usa il mezzo della Protezione Civile un Suv che costa circa 40.000 euro e non usa la Bici.

Forse si vuole vendicare sugli Utenti deboli, i Ciclisti per la denuncia che ha subito; VERGOGNA, i ciclisti Romani, condannano questo Folle Atto e denunciano l’arroganza di questo superstite Presidente, protetto come il Panda.

Non accetteremo certi atteggiamenti, i Ciclisti a Roma, fanno soltanto del Bene, alla collettività, sarebbe ora che pensasse ad elaborare la Rete Ciclabile Municipale, essendo il XX° municipio, l’ultimo come Cultura sulla Mobilità Sostenibile.

Invitiamo i Ciclisti a denunciare alla pubblica opinione, questo folle atteggiamento.