3 agosto 2007 – Regione Lazio: la pista si far? anche a sinistra

 

3 agosto 2007 – Dal sito della Regione Lazio

La pista ciclabile lungo il Tevere si farà anche nel XIII municipio, grazie a ulteriori finanziamenti del nuovo accordo programma quadro.
Zaratti: "Vogliamo incrementare le piste ciclabili in tutta la Regione"

03/08/07 – “La pista ciclabile lungo il Tevere si farà anche nel XIII Municipio, sulla riva sinistra del Tevere, grazie al nuovo accordo di programma quadro (Apq) che abbiamo siglato che aggiunge circa 700mila euro al precedente. Voglio quindi tranquillizzare le numerose associazioni ciclistiche e i comitati che nelle scorse settimane si sono legittimamente preoccupate e ci hanno contattato per avere notizie in merito”. Lo dichiara l’assessore regionale all’ambiente Filiberto Zaratti.

“Nel precedente Apq – prosegue Zaratti – avevamo stanziato circa 1,7 milioni di euro per realizzare una pista ciclabile dal Grande raccordo anulare ad Ostia, lungo la riva sinistra. Il progetto è stato purtroppo interrotto, proprio nella fase finale, per il mancato assenso dei proprietari di due aree. Per non perdere i finanziamenti abbiamo diretto quei fondi alla realizzazione della pista sulla riva destra, dal Gra a Fiumicino e di un tratto sulla riva sinistra. Col nuovo finanziamento di circa 700mila euro potremo completare la pista su entrambe le rive, riuscendo con ogni probabilità a realizzare il percorso Ostia – Roma – Fiumicino. Per quanto riguarda poi il problema del consenso da parte dei proprietari che fino a oggi lo hanno negato tenteremo nuovamente di convincerli dell’importanza di questa opera pubblica, anche perché in fondo esse sono interessate solo marginalmente. Auspichiamo dunque si convincano non obbligandoci a ricorrere allo strumento dell’esproprio, previsto in tali casi.”

“Credo si sia raggiunto un buon risultato – conclude Zaratti – che ci impegneremo a concretizzare a partire dal prossimo autunno avviando i primi lavori. Il nostro obiettivo è di incrementare in modo significativo la rete delle piste ciclabili regionali e particolarmente nelle aree fortemente urbanizzate, poiché riteniamo che l’uso di mezzi sostenibili come la bicicletta sia uno dei metodi migliori per combattere l’inquinamento e ridurre gli enormi costi sociali, sanitari ed ambientali da esso provocati”.

  Filiberto Zaratti
Qui il link all’articolo originale Assessore all’Ambiente e alla cooperazione tra i popoli della Regione Lazio